Il valore dell’immateriale

da | Apr 15, 2017 | digital marketing

Valore immaterialeCapita spesso che si assista a un divario enorme tra la capitalizzazione in borsa di una società e il suo valore contabile. Perché accade? A cosa si deve tanta sproporzione? Lo scarto tra i due fattori non è altro che il valore dell’immateriale o meglio degli Intangible Assets.

Gli Assets intangibili costituiscono tutto ciò che determina il valore di una società ma che non può essere registrato nei bilanci perché non quantificabile. Degli esempi? il valore del marchio, l’affidabilità dei servizi, la base dei clienti soddisfatti, il valore dei partners e fornitori, la competenza dei propri dipendenti e ancora la proprietà intellettuale, i marchi, i brevetti, il tempo speso nella ricerca e nell’innovazione.

È questo patrimonio dell’immateriale a rendere così potenziale e unica una società ed è in questa direzione che occorre agire quando si parla di comunicazione e marketing strategico. Bisogna puntare ad aumentare la conoscenza che i consumatori hanno del valore dell’immateriale, un asset che tutte le aziende possiedono ma che spesso non valorizzano perché non lo ritengono profittevole.

Qualche settimana fa ho visto una puntata di Mela Verde in parte dedicata alla storia della famiglia Mutti che da oltre 100 anni si dedica con passione alla trasformazione del pomodoro in passate e concentrati. Dalle interviste di Ellen Hidding sono emerse soprattutto la edizione, la cura e la passione per questo mestiere che ne caratterizza la produzione. Una storia di famiglia quindi, una storia fatta di credibilità ed esperienza, che mi è rimasta impressa e che ieri al supermercato, davanti a tante marche, ha condizionato il mio acquisto.

La cultura dell’immateriale è potente, anche se poco tangibile e difficilmente misurabile. Di cultura dell’immateriale e valore dell’immateriale parla anche l’Unesco che nel 2003 ha stabilito una Convezione apposita per la tutela di espressioni, riti, conoscenze, strumenti, manufatti, ecc. Certo siamo ben lontani dalla storia della salsa Mutti…ma forse alla base contano gli stessi principi di tradizione e valorizzazione delle specificità.

E per citare le parole di un piccolo amico del cuore “L’essenziale è spesso invisibile agli occhi” (Le Petit Prince – Antoine de Saint-Exupery).

Close
Share This